Navelli, il paese dello Zafferano

navelli zafferano

Tra le tante gite che è possibile fare partendo da Ovindoli come base, una delle più golose è sicuramente quella nel piccolo e suggestivo paesino di Navelli  (AQ). Navelli dista appena 50 minuti da Ovindoli.

Noi consigliamo di fare prima tappa alle Grotte di Stiffe o alle chiese di Bominaco, entrambi a circa metà del percorso fra Ovindoli e Navelli. Dopo di proseguire verso questa incantevole cittadina, magari per un pranzo.

Cosa aspettarsi dalla gita a Navelli

Navelli è un borgo molto piccolo, ha subito diversi danni con il terremoto dell’Aquila del 2010 e tutt’ora alcune zone del paesino sono dissestate ed abbandonate. Tuttavia resta in Abruzzo uno dei maggiori poli di attrazione per la raccolta dello zafferano, essendo circondato da immense piane di crocus sativus, il fiore da cui si estraggono i pistilli. La raccolta dello zafferano è un vero e proprio rito popolare, che continua a dare impulso economico alla collettività e sostegno turistico a questa meravigliosa realtà abruzzese.

 

Navelli dal punto di vista naturalistico è considerata la “porta dei parchi”, trovandosi all’incrocio fra il Parco nazionale del Gran Sasso – Monti della Laga ed il Parco regionale del Sirente Velino. 

 

Il paesino è composto da viuzze e vicoli caratteristici, con scorci panoramici sulla piana, davvero suggestivi. Ospita circa 10 palazzi nobiliari e numerose chiese. Lungo le stradine è possibile notare sulle porte delle case incisioni e scritte in latino ed antico dialetto. Vi perderete incantati dall’atmosfera di semplicità ed eleganza di questo borgo.

Sagra dello Zafferano di Navelli

navelli zafferano

Ogni anno a metà Agosto si tiene la Sagra dei Ceci e dello Zafferano di Navelli. Si tratta di una ricorrenza festosa in cui l’intero paese è coinvolto. Oltre alle degustazioni vengono spesso previste mostre dedicate all’artigianato locale e serate musicali. 

 

Per l’occasione Navelli ospita il Palio degli Asini, una festa popolare che ricalca in maniera ironica il noto Palio di Siena, in cui sono invece protagonisti i cavalli. 

 

La gara è generalmente preceduta da uno spettacolo di sbandieratori medioevali.

 

I “fantini” di Navelli indossano costumi tradizionali appartenenti alle varie contrade, ma nessuno di loro guida gli asini nella corsa. Sono infatti i ciuchini ad essere pieni protagonisti dell’andamento e dell’esito della gara, liberi di scorazzare e scegliere il percorso. Una parodia ben riuscita del Palio senese, anche apprezzata dal panorama animalista.

 

La tradizionale raccolta di Zafferano

navelli zafferano

Lo Zafferano dell’Aquila è prodotto per la maggior parte proprio a Navelli, paese simbolo per le tradizionali operazioni di raccolta di questa preziosissima spezia. Lo Zafferano dell’Aquila è un prodotto marchio DOP (Denominazione Origine Protetta), conosciuta come un’eccellenza del Made in Italy in tutto il mondo culinario. 

 

La raccolta avviene in un preciso periodo dell’anno e molto breve, dalla fine di Ottobre ai primissimi giorni di Novembre. Tutto ha luogo alle prime luci dell’alba e si prosegue per diverse ore. Dopo la raccolta dei fiori, ci si riunisce in grandi spazi coperti intorno ad un tavolo, per la ” sfioritura ” :  la separazione del fiore vero e proprio dallo stimma purpureo dello zafferano.

 

Questa fase è molto delicata, il quantitativo estratto da ciascun fiore è veramente ridotto e bisogna stare molto attenti a non sprecarlo perché è possibile raccogliere questa spezia una sola volta l’anno. Il valore di mercato dello zafferano, anche per questa ragione, è altissimo.

Un’esperienza con lo Zafferano

Alcuni Consorzi per la valorizzazione dello zafferano, organizzano delle giornate di raccolta aperte ai cittadini e turisti. Partecipare richiede un bel sacrificio per la sveglia mattutina, ma rappresenta un privilegio ed un’occasione unica per prendere parte a questo evento esclusivo. 

Una di queste iniziative è facilmente rintracciabile. E’ possibile prenotarsi tramite Airbnb, ad una delle pochissime giornate che vengono indicate e pagare una piccolla quota di partecipazione. Tutte le persone che hanno avuto l’opportunità di farlo, raccontano questa esperienza come magica ed inestimabile. Punta dritta alle antiche radici e alle tradizioni popolari abruzzesi, in completa armonia con la natura. 

Vuoi vedere altre foto o video su Navelli? Visita la nostra pagina Instagram, visita il nostro feed e il nostro contenuto in evidenza “Nei dintorni“.